Primo dialogo transnazionale tra Italia e Malta

2 luglio 2018
Posted in News
2 luglio 2018 francesco

Primo dialogo transnazionale tra Italia e Malta

Giovedì 5 luglio 2018, Palermo (Italia) Chiostro Biblioteca Casa Professa

L’Unione europea è una realtà che influenza la qualità della nostra vita quotidiana in molti modi. In questo senso L’Europa non è più un’opzione e da essa dipende gran parte del nostro tenore di vita. Per questo è assolutamente necessario conoscere gli strumenti democratici attraverso i quali i cittadini possono dire la loro nelle decisioni politiche che vengono prese a Bruxelles. Per esempio attraverso il nostro voto alle elezioni europee. C’è bisogno di un’opinione pubblica europea che prenda coscienza di che cosa sta facendo L’Unione europea e che possa intervenire in maniera attiva nel dibattito pubblico sul futuro dell’Europa. Vi invitiamo ad una serie di incontri dedicati all’esame di un aspetto attinente il “diritto di cittadinanza” poco preso in esame,
l’aspetto della cittadinanza europea, istituito con il Trattato di Maastricht del 1992 e
successivamente ribadito con i successivi Trattati. A prescindere da ogni valutazione di tipo giuridico, sociologico, economico, la cittadinanza europea è il segno dell’avanzamento del genere umano, siamo cittadini di una area geografica quasi pari ad un continente, i nostri antenati erano considerati “forestieri” quando uscivano dalle porte della città ove abitavano. Riteniamo che è nostro compito consegnare ai nostri discendenti un mondo “migliore” ove i principi della democrazia vengano applicati in tutti gli organismi politici (ONU compreso) e dove le umane esigenze fondamentali siano assicurate a tutti gli abitanti del globo (compresi quelli dell’Africa sub-sahariana). Gli analisti ci dicono che dobbiamo rassegnarci perché viviamo “nell’era – postmoderna” ove tutto è opinabile, compresi i
valori fondamentali, ma noi sappiamo che anche dopo “l’era del
subentrò”‘Umanesimo”, se lo vogliamo potrebbe affermarsi “il Neo-Umanesimo”.. Certo nel “Cantiere Europa” c’è molto da fare dal punto di vista istituzionale, economico, sociale, ma potremmo
cominciare con il non dividere in molti blocchi l’area comunitaria, assecondando chi ha interesse a rendere “marginale” il ruolo dell’Europa, già assistiamo, quasi rassegnati, ad uno spostamento verso l’area dell’Oceano Pacifico del baricentro dello sviluppo economico. Nell’attuale contesto abbiamo una risorsa di notevole potenzialità: quella del “Dialogo”, la Storia ci insegna che la volontà concorde dei cittadini ha, alcune volte, cambiato l’assetto istituzionale; anche a livello delle massime Autorità statali il dialogo è stato avviato su iniziativa del Presidente della Repubblica Francese. E’ quindi di rilevante attualità e significato il tema dell’incontro al quale Vi invitiamo” Verso le elezioni europee: cittadini europei, parliamo”. (Prof Ruggero Del Vecchio)
Il primo Dialogo Transnazionale con i cittadini della Sicilia e di Malta nasce per stimolare nell’opinione pubblica europea un dibattito sul futuro dell’UE in vista delle elezioni europee di maggio 2019. L’Evento si svolgerà il 5 Luglio dalle 16,30 alle 20 presso il Chiostro della Biblioteca Comunale di Casa Professa, a Palermo.
L’iniziativa “TOWARDS THE EUROPEAN ELECTION, EUROPEAN CITIZENS, LET’S TALK!” è promossa dalla DG Comunicazione
della Commissione Europea, Unit Citizen Dialogue, in collaborazione con la
Rappresentanza in Italia della Commissione Europea e la Rappresentanza della Commissione Europea di Malta e con il supporto di Euromed Carrefour Sicilia con l’Antenna Europe Direct di Palermo ed il Consorzio Universitario di Trapani con l’Antenna Europe Direct di Trapani.
L’iniziativa prevede 3 eventi sotto forma di Dialogo con i Cittadini Il primo dibattito “L’Unione europea nel 2018” è previsto il 5 luglio a Palermo.
Presentazione dell’UE, che cos’è e che cosa fa, come prende le sue decisioni, quali sono le sue competenze? In che modo influenza La nostra vita quotidiana? Come fa a prendere Le decisioni? Cosa si può dire circa la sua legittimità democratica? Quanto influenza la sovranità di ogni singolo stato?
Il secondo evento “Il futuro dell’Unione europea” è previsto il 25 Ottobre a Malta,
Riguarderà la presentazione e la discussione delle sfide e delle opzioni in gioco per la futura evoluzione dell’UE. Quali sono le sfide e le opzioni sul futuro dell’Unione europea che emergeranno nel corso del dibattito in vista delle elezioni europee? Quali proposte verranno avanzate?
Il terzo evento Verso un’opinione pubblica europea. Il mio voto conta a Trapani il 27 Febbraio 2019
Presenterà una serie di argomenti concreti di interesse per la Sicilia e Malta, che rientrano nelle competenze dell’UE,
e mostrerà come possono essere governati in modo diverso a seconda
dell’orientamento che iniettiamo nel nuovo Parlamento europeo. Questo mostrerà che il voto nelle elezioni europee conta. Verranno illustrate alcune delle principali tematiche di cui si occupa L’Unione europea evidenziando come queste possano essere viste da differenti angolazioni, anche politiche. In questo modo l’opinione pubblica europea, almeno sugli argomenti toccati, potrà farsi un quadro il più ampio e transnazionale possibile.
Si precisa che, per i cittadini coinvolti che parteciperanno a tutti e tre i meeting previsti, le spese di viaggio e alloggio dei partecipanti a Malta e Trapani saranno a carico della Commissione Europa, promotrice dell’iniziativa.
Tutti e tre gli eventi consisteranno in una parte informativa e in una parte di discussione, in cui i cittadini potranno porre domande e discutere sul Futuro del’UE, in vista delle elezioni europee del maggio 2019. Tutti i partecipanti dovranno essere coinvolti in qualità di cittadini.

www.carrefoursicilia.it

VIDEO INTERVISTA DELL’EVENTO